Mosaico come Filosofia




Il percorso artistico del Laboratorio Musivarius si sviluppa nell’arco degli ultimi dieci anni, con alle spalle altrettanti anni di attività come posatore di piastrelle  marmi e rivestimenti in mosaico industriale, attività parallele tuttora praticate.

Sono state indagate e sviluppate le varie tecniche del mosaico e le relative potenzialità espressive, scegliendo infine come tecnica prediletta il mosaico a ciottoli.

Nasce nel tempo una collaborazione intensa con il Laboratorio San Luca animato anch’esso dagli stessi interessi e con costruttivo entusiasmo è nata la condivisione di questo percorso comune di ricerca.

E’ nella riscoperta e nella riproposizione della tradizione musiva Ligure il valore fondamentale che alimenta la nostra passione per questo tipo di lavoro, un mestiere artigianale che si perde nella notte dei tempi, fatto di gesti semplici, tempi dilatati, passione e  pazienza.

Il frutto dell’esperienza accumulata si concretizza nel perseguire  le antiche tecniche tradizionali di posa e nella scelta di materiali naturali, sia dei ciottoli che degli inerti e leganti naturali.

Il Rissëu è un manufatto che è destinato al calpestio, quindi all’usura, la sua costruzione per quanto possa sembrare semplice negli attrezzi e nei materiali esige metodologie costruttive ben precise, la posa quindi per essere duratura deve essere eseguita da mani esperte, solo l’accostamento dei ciottoli molto stretti gli uni agli altri andrà a creare nella texture  quel movimento di forza che risponde alla legge della spinta contraria di due corpi , andando ad aumentare la resistenza e la compatezza del tessuto musivo.

 Inoltre il corretto impiego di leganti naturali garantisce all’acciottolato la giusta traspirazione e drenaggio,  morbidezza ed elasticità, caratteristiche fondamentali che contribuiscono  al mantenimento in salute  del manufatto per lungo tempo.

L’attività del Laboratorio si arrichisce anche di esperienze  a scopo didattico, 
progetti di salvaguardia atti a promovuere il restauro di importanti pavimentazioni a ciottoli,
studio del Territorio attraverso reportage fotografici, manifestazioni e dimostrazioni pratiche, convegni internazionali.

Sostenere questo stile di mosaico è il nostro intento, rintracciare le origini, individuare l’evoluzione storica, ma soprattutto conservare questa sapienza artigianale che si è tramandata fino a noi.